Home

Progetto di riqualificazione dell’area di San Giuliano.

(articolo tratto dal Sito Web Comune di Venezia / Cosa succede in Città " del 19/06/2018)

 
 
Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha presentato questo pomeriggio, nella sede della Canottieri Mestre a San Giuliano, il progetto di riqualificazione
dell'area di San Giuliano.
Presenti inoltre, oltre a numerosi assessori e consiglieri comunali, il direttore della Direzione Lavori pubblici del Comune, Simone Agrondi, il presidente dell'Istituzione Bosco e Grandi Parchi, Giovanni Caprioglio, il presidente del Polo Nautico, Giancarlo Moretto, i rappresentanti delle Associazioni remiere e delle attività economiche che operano in Punta San Giuliano, Augusto Gandini, Diego Donà, Daniela Costantini, Enzo Gnone, e Francesco Tagliapietra del Consorzio operatori San Giuliano.
 
 
 
 
"Stiamo sbloccando la città - ha esordito il primo cittadino - con un progetto importante, già finanziato, che abbiamo potuto realizzare anche grazie alla collaborazione delle società remiere e dei trasportatori che operano a San Giuliano.
Un progetto che renderà quest’area strategica e che attirerà giovani da tutto il Veneto per fare attività motoria in un polo nautico d'eccellenza che sarà raggiungibile, grazie ai nuovi collegamenti, anche con i mezzi pubblici".
 
 
Il progetto, per un importo complessivo di oltre 79 milioni di euro tra fondi del Patto per Venezia e del Pon Metro, prevede numerosi interventi, tra cui la realizzazione della passerella ciclo pedonabile (1 milione e 500mila euro), che collegherà il polo universitario di via Torino con Forte Marghera, anch’esso soggetto ad interventi di rilancio (con investimenti pari a 12 milioni di euro), le opere di riqualificazione ambientale e delle rive di San Giuliano, o la sistemazione dei capannoni dei trasportatori finanziata dai trasportatori stessi.
Per le strutture al servizio delle grandi manifestazioni saranno stanziati 1.237.857 euro, mentre il nuovo rifugio per animali, con box singoli o multipli a discrezione delle associazioni, paddock con uscite a spazi esterni recintati e barriere fonoassorbenti, sarà realizzato con fondi pari a 1 milione e 400mila euro.
 
Un importo consistente, oltre 7 milioni e 700mila euro, sarà impiegato per il progetto di riordino del polo nautico e opere complementari, con la realizzazione di 360 posti per il rimessaggio delle barche e la demolizione e ricostruzione delle strutture che le associazioni remiere utilizzano attualmente come ricovero per le imbarcazioni.
Le nuove strutture saranno realizzate su due livelli, una a piano terra, che mantiene le metrature attuali, e uno soppalcato, che ospiterà 2 palestre per attività legate alla voga, una club house, nuovi spogliatoi e un bar con terrazza.
"Stiamo inoltre lavorando con il Magistrato alle Acque - ha infine spiegato il primo cittadino - perché, attraverso lo scavo dei canali dell'area che rischiano l'interramento, si possano creare percorsi nautici differenziati per il traffico a vela o a remi e per quello motoristico.
 
 
Una sperimentazione che partirà da San Giuliano ma che potrebbe diventare un esempio da riprodurre in tutta la laguna di Venezia".
Venezia, 19 giugno 2018

 

 

Parco San Giuliano

 
 
 
 
          Per Venezia la realizzazione del Parco San Giuliano, costituisce uno degli interventi di riconversione urbana più significativi per consistenza, complessità e articolazione, nonchè per le difficoltà di attuazione dovute al forte degrado ambientale del sito. La proposta di bonifica dell'ambiente e di ripristrino dell'ecologia rappresenta l'inizio di una politica di riqualificazione e salvaguardia dell'habitat lagunare, in grado di invertire i processi di degrado dei patrimoni naturali esistenti sul bordo lagunare. L'area di Punta San Giuliano, utilizzata per anni come discarica di rifiuti industriali e urbani, con l'attuazione del parco perde definitivamente la sua funzione negativa di barriera tra Mestre e la laguna e torna ad essere l'affaccio naturale sulla città antica. Il progetto per il Parco San Giuliano interessa un'area di 700 ettari dei quali 475 di terreno e 225 di canali, barene e laguna.
 
 
         La storia del Parco San Giuliano
 
          Il Parco di San Giuliano, inaugurato nel maggio del 2004, è stato progettato dall'arch. Antonio Di Mambro del gruppo Comunitas Inc. Del piano complessivo del parco, ad oggi sono stati realizzati i primi due lotti, per una superficie di circa 74 ettari, comprendenti aree verdi e strutture: Infopoint con noleggio biciclette, area giochi per bambini, due bar, pista di pattinaggio libera, campo da calcio ed un ristorante provvisorio in attesa delle strutture definitive che verranno realizzate a margine della laguna assieme al lotto del Polo Nautico.
Superficie: 74 ettari
Progettazione: Antonio Di Mambro + Associates, Inc.
Anno: 2003
 
 
 
          Per saperne di più vai sul sito Comunale del Parco:    clicca qui 
 
 
 

POLO NAUTICO SAN GIULIANO

POLO NAUTICO SAN GIULIANO

 

 

Polo Nautico Punta Sangiuliano A.S.D. (PNPSG) Associazione fra Associazioni
 
Le 5 Società costituenti (al 1.1.2015, in ordine alfabetico):
  • Canoa Club Mestre, CCM, dal 1981
  • Circolo della Vela Mestre CdVM, dal 1981
  • Circolo Velico Casanova, CVC, dal 1981
  • G.S. Voga Veneta Mestre, GSVVM dal 1976
  • Società Canottieri Mestre, SCM dal 1975
 
A San Giuliano il "Polo Nautico" ha due distinti significati:
L'Associazione (PNPSG) avente come fine il coordinamento delle Società Costituenti e la gestione dei relativi spazi e strutture. L'infrastruttura, ferma alla fase di progetto dal lontano 2003.
 
Ideata per ospitare le società nautiche tutt'ora operative in punta S.Giuliano e distribuite negli edifici dell'ex Colonia Elioterapica, dell'ex Dogana e nella tensostruttura già dell'Ente Parco.
  
 
 Per saperne sul Polo Nautico e la sua storia clicca qui sotto :
- Cronistoria e Rassegna Stampa
- Bonifiche di San Giuliano
- Il progetto del 2003
- Il progetto del 2000
 
Facebook:   https://www.facebook.com/groups/puntasangiuliano/about/
 
 
 
 
 

Questo sito utilizza i cookies
Utilizziamo cookies di sessione per rendere più fluida la tua navigazione e di terze parti a soli fini statistici. Continuando la navigazione esprimi il tuo consenso all'utlizzo dei cookies nel rispetto della normativa in vigore.