Sport & Amicizia

 

In neanche  24 ore tre eventi remieri  hanno  coinvolto  più  di venti  nostri  soci in competizioni di vario  livello.


Il top tecnico per la  specialità "doppia valesana mista" (sabato 3 dicembre pomeriggio, organizzazione G.S.V.V.M.) durante la quale il vento e le onde per tutti e 4 i km hanno messo a dura prova gli equipaggi.

Al traguardo, in una bandiera rossa meritata fin dalle prime battute, la coppia Caporal Mary Jane/Zennaro  Eugenio, e poi ancora dei nostri atleti Luigina Davanzo in coppia con Pagliarin Lorenzo, bandiera verde e, ultimi, Antonio Trombetta in coppia con Natascia Gregori.  

E all’arrivo in sede G.S.V.V.M., il pomeriggio si è  chiuso  in bellezza  con le meritate premiazioni e il classico ristoratore rinfresco.


Domenica 4 dicembre mattina invece due manifestazioni in contemporanea.

A San Giuliano la “MaTiToci” sfida tra ‘debuttanti’, organizzata dal Casanova & Canottieri Mestre, nella quale Massimo Zennaro e Patrizia Visinoni si sono piazzati 1i e 2i classificati su 27 equipaggi, e che ha inoltre avuto la partecipazione di Nicoletta Chiaruzzi, di Giorgio Timini e Loriana Pellizzon...

Mentre alla Regata “Lui e lei  sotto le stelle” di Natale a Mira (organizzazione G.R. Rivierasco  MIRA), la formula “lui e lei” è stata garantita anche grazie alla massiccia partecipazione di 10 nostri regatanti e sono state ottenute le ottime posizioni di: Emanuela Barbiero - bandiera  verde; Chiara Ghirardo e Marco  Gallo - bandiera bianca; Daniela Costantini e Nicola Barbiero - bandiera  rossa.

Tra gli atleti, andrebbero ricordati tutti, ma la lista è davvero lunga, vanno però menzionati Natascia Gregori e Cristiano Peroni (G.R. Grado Voga) che con la partecipazione alla doppia valesana e alla regata di Mira, hanno dimostrato una straordinaria resistenza, determinazione e simpatia.

In queste tre sfide hanno vinto il sano desiderio  di portare  alla massima diffusione  questa disciplina e lo stare in amicizia nonostante i differenti  risultati.

regata doppia valesana mista

 

Sabato  3/12/2016

 

Ancora un’altra Regata organizzata in questo dinamico 40esimo dalla fondazione del G. S. Voga Veneta Mestre!

E ancora una volta una formula mista “Uomo-Donna”, con una specialità, la DOPPIA VALESANA, che, oltre la Valesana donne (17a edizione disputata il 30 ottobre) è cara alla nostra tradizione ed è stata riproposta dal nostro Antonio Trombetta e da Valesana.it come Regata intersociale a coppie fisse.

E le coppie miste di vogatore e vogatrice, che ormai possiamo ben definire di Regatanti amici provenienti da Associazioni veneziane, ma anche della Terraferma e della Laguna di Grado, oltre che ovviamente della nostra Associazione, nonostante alcune defezioni e delle condizioni meteo che fino all’ultimo hanno reso incerta la possibilità di svolgimento, si sono presentate per disputare questa regata unica nel suo genere.

E anche questa volta, la sportività ed il fair play hanno contraddistinto una Regata combattuta, e comunque sempre bella e corretta!

Una Regata di alto valore “tecnico” nella quale si esprimono energia, intesa e sincronia!

Qualità queste, necessarie per vivere anche la voga quale disciplina da praticare sportivamente insieme, non tanto come banco di prova per misurare la forza ‘muscolare’ del singolo contro l’altro, ma come luogo/tempo di incontro nel quale esprimere sinergia di forze “diverse”, attente a percepire e a realizzare, in coppia, un gesto atletico fluido ed armonioso, in una performance di equilibri e rispetto!

Anche questa una bella occasione promossa e organizzata dal G.S. Voga Veneta Mestre per riaffermare l’impegno sportivo e la positività dell’apertura a nuovi confronti e alla bellezza del vogare insieme!

 

Regata delle 50 caorline

 

 

 

Strepitosa partecipazione del nostro Gruppo Sportivo alla Regata delle 50 caorline 2016!

La predilezione dei nostri Soci per questa regata rispetto alle altre proposte dal Coordinamento delle Remiere in occasione della Festa di Sant’Andrea si è concretizzata nella partecipazione di ben 3 caorline G.S.V.V.M. sulle 53 iscritte, e di altri atleti su caorline di formazione intersociale, senza contare poi i temerari che hanno seguito a remi la regata per vedere ed incoraggiare i nostri regatanti!

Ottimi anche i piazzamenti ottenuti dai nostri equipaggi, che, piace sottolineare, hanno espresso la crescente vivacità della nostra attività amatoriale.

20i -    (Equipaggio ‘… a Sorpresa’) con Andrea Saccarola, Renzo Zanetti, Lorenzo Bizio, Daniela Costantini, Patrizia Visinoni ed in poppe Rossetti Mario

23i- (Equipaggio ‘Gruppo del sabato’) con Domenico Merelli, Ezio Orsini, Giorgio Timini, Paolo Rampazzo, Reana Gumiero ed in poppe Paolo Toffanin

24i -  (Equipaggio ‘Bea Barca’ formato dalle Pink Women di VVMestre) con Thalitha Nicolini, Monia Costantini, Mariantonietta Falciglia, Emanuela Barbiero, Chiara Ghirardi ed in poppe Lisa Morucchio.

Un successone se si considera che gli equipaggi interamente G.S.V.V.M. infatti erano formati non solo da uomini, ma da Soci uomini e donne, di tutte le età, e non campioni o professionisti della voga attualmente in auge, ma appassionati che hanno messo in comune le loro diverse esperienze!

E poi ancora ci sono state segnalate le partecipazioni, in equipaggi misti con regatanti o soci di altre Associazioni di: Molin Maurizio; Mattia e Jacopo Colombi; Emanuele Barbiero; Caterina Grasselli, Gianmarco e Moreno Lazzarini.

In tutto, e se non ci è sfuggito nessuno, abbiamo avuto 18 regatanti su caorline G.S.V.V.M., 7 su altre caorline, 6 Soci accompagnatori su sandolo e mascareta, 4 di assistenza in barca appoggio per un totale di 35 Soci presenti e coinvolti.

Numeri da record se si pensa che sono riferiti ad un unico evento agonistico intersocietario!

Che giornata, fra i nostri equipaggi ha vinto la sportività, l’impegno (anche quello di allestire caorline ‘da escursione in laguna’come barca da regata), la voglia di mettersi in gioco, e di sfidare i luoghi comuni: “Bea Barca” di solo donne in una competizione nata e pensata per soli uomini, la “Deborah” del ‘Gruppo del sabato’ con una donna tra un equipaggio di uomini e, prima del gruppo delle tre fantastiche Caorline arancio, la “Valerio” con due donne e quattro uomini e un’età fra i 24 e i 76 anni… Magnifici tutti…

E … bello, significativo e simbolico l’arrivo delle tre caorline arancio del G.S.V.V.M. unite alla linea d’arrivo!

Anche questo uno splendido modo di festeggiare il nostro 40° dalla fondazione, partecipando sempre più numerosi, mettendosi in gioco, o meglio in regata, senza temere il confronto con equipaggi solo maschi e muscolari formati da consolidati campioni della voga, stravolgendo schemi scontati e facendo apprezzare la coralità e la bellezza del vogare insieme!

… e allora tutti e tutte pronte per i prossimi appuntamenti per incontrarci, conoscerci,stupirci, migliorarci, divertirci e VIVERE INSIEME LA VOGA!

Salute, voga e castradina 2016

 

Lunedì 21 novembre 2016 a Venezia e Mestre si festeggia la Madonna della Salute.  

E come tutti gli anni il nostro Gruppo Sportivo ha organizzato al mattino e al pomeriggio equipaggi che in barca si sono recano in pellegrinaggio alla Salute.

Caorline, gondole e sandoli vogati da soci e socie per portare un cero o una preghiera e ripetere insieme un rito antico…

E poi, all’imbrunire l’incontro in sede per ritrovarsi e scaldarsi intorno ad un tavolo degustando la tradizionale castradina!

 

 

 

 

 

  

 

È un incontro che ormai fa parte della nostra tradizione, ma mai come in questo appuntamento del nostro quarantesimo i Soci si sono ritrovati così numerosi!

Una partecipazione bella di Soci storici e Soci ritornati dopo anni di lontananza, neo Soci e tanti amici!

Un ringraziamento particolare a Vittorino Fiori che con la sua schiva amabilità si è dedicato alla paziente preparazione della castradina.  Grande Vittorino: Grazie!

Ma anche un grazie a tutti coloro che hanno contribuito all’ottima riuscita di questo momento di corale convivialità e infine a chi, in extremis ha provveduto, per garantire la festa, a non far mancare il vino rosso per brindare alla salute!

Regolamento interno

Codice comportamentale del socio

Il socio è tenuto a mantenere in ogni occasione un contegno dignitoso ed in linea con i principi etici enunciati nello Statuto sociale, esprimendosi con maniere e termini corretti secondo la migliore tradizione della Società e nel rispetto dell'ospitalità e delle particolari finalità formative ed educative della stessa.

[ leggi tutto l'articolo ]

Questo sito utilizza i cookies
Utilizziamo cookies di sessione per rendere più fluida la tua navigazione e di terze parti a soli fini statistici. Continuando la navigazione esprimi il tuo consenso all'utlizzo dei cookies nel rispetto della normativa in vigore.